La fabbrica illuminata

Progettazione dell’identità visiva, con Giovanni Nordio e Gregorio Nordio, dello spettacolo performance “La fabbrica illuminata”, una rilettura dell’opera di Luigi Nono per soprano e nastro magnetico a quattro piste, realizzata nel 1964. La messa in scena, fedele alla partitura musicale, connette suoni, voce, azione, spazio, abito e immagine. L’evento è a cura di Spazio Punch (Augusto Maurandi, Saul Marcadent), Mario Lupano (Università Iuav di Venezia), Giovanni Nordio and Gregorio Nordio con un contributo critico di Paolo Cecchi (Università di Bologna).

Cliente
qSpazio Punch
Anno
qottobre 2017
Categorie
qExhibition


Other projects